Home»Cronaca»Il Sindaco di Casteltermini Filippo Pellitteri sospeso dalla Corte d’Appello di Palermo

Il Sindaco di Casteltermini Filippo Pellitteri sospeso dalla Corte d’Appello di Palermo

Pinterest Google+

L’avvocato Girolamo Rubino
Come si ricorderà, l’avvocato Filippo Pellitteri, candidato del Movimento 5 Stelle alla carica di sindaco di Casteltermini, non eletto alle scorse Amministrative, ha proposto un ricorso giurisdizionale per la declaratoria di ineleggibilità nei confronti del sindaco eletto Gioacchino Nicastro, e la Corte d’Appello di Palermo ha dichiarato la ineleggibilità di Nicastro, sostituendo nella carica di sindaco il Nicastro con Filippo Pellitteri. Tuttavia, Gioacchino Nicastro, assistito dagli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, ha proposto un ricorso davanti la Corte di Cassazione contro la sentenza della Corte d’Appello, e ha chiesto la sospensione del provvedimento di sostituzione nella carica di sindaco. In particolare gli avvocati Rubino e Impiduglia hanno sostenuto che, nell’ambito della legislazione regionale, l’unica conseguenza della decadenza del sindaco è l’indizione di nuove elezioni, e che nelle more delle nuove elezioni deve essere nominato dall’Assessorato regionale competente un Commissario straordinario al posto del sindaco e della giunta decaduti. La Corte d’Appello di Palermo, condividendo le tesi difensive degli avvocati Rubino e Impiduglia, ha accolto la richiesta di sospensione del provvedimento di sostituzione. Pertanto, l’Assessorato regionale competente dovrà nominare un Commissario che gestisca il Comune di Casteltermini fino alle nuove elezioni.

Notizia Precendente

“Innesti: festival di teatro, musica e circo” in conferenza (video interviste)

Prossima Notizia

La crisi di governo come i mondiali di calcio (video)