Home»Cronaca»Rifiuti, trasgressore si ritiene diffamato, indagato Firetto. Il sindaco di Cagliari: “Me ne frego della privacy” (video intervista)

Rifiuti, trasgressore si ritiene diffamato, indagato Firetto. Il sindaco di Cagliari: “Me ne frego della privacy” (video intervista)

Pinterest Google+

La Procura della Repubblica di Agrigento ha notificato un avviso di conclusione delle indagini per l’ipotesi di reato di diffamazione a carico del sindaco, Calogero Firetto, e del comandante della Polizia Municipale, Gaetano Di Giovanni. A ritenersi diffamato è un uomo non agrigentino che alcuni mesi addietro ha buttato la sua spazzatura non differenziata nel territorio comunale di Agrigento in contrada Fondacazzo. Le telecamere di video-sorveglianza lo hanno incastrato. Il filmato, con volto e targa dell’auto coperti, è stato diffuso sui social e alla stampa. Il querelante intende pagare la multa di oltre 600 euro ma, nel contempo, procede per diffamazione. Il caso solleva clamore: il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, ha deciso di postare sui social le immagini di concittadini sorpresi ad abbandonare i sacchetti di immondizia ovunque, e ha scritto: “Ho riflettuto a lungo se pubblicare queste foto perché come sapete c’è di mezzo la privacy… Sapete che vi dico? Che ho deciso di fregarmene, perché mi sono rotto le pa..e. Non ci sono parole per esprimere lo sdegno per un essere che fa del male a Cagliari, la sua città, e prende in giro la stragrande parte dei cittadini per bene. Vergogna, vergogna, vergogna”.

In proposito oggi al Videogiornale di Teleacras è in onda un’intervista al sindaco Firetto.

Notizia Precendente

Il pistacchio di Raffadali in conferenza (video interviste)

Prossima Notizia

"Arata - Nicastri", giudizio immediato (video)