Home»Cronaca»Concorso alla mafia, assolto ex sindaco di Augusta

Concorso alla mafia, assolto ex sindaco di Augusta

Pinterest Google+

Massimo Carrubba
Il tribunale di Siracusa, presieduto da Giuseppina Storaci, ha assolto, “perché il fatto non sussiste”, l’ex sindaco di Augusta, Massimo Carrubba, dalle imputazioni di concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio. L’ex assessore Antonio Luigi Giunta è stato prosciolto dall’imputazione di voto di scambio per intervenuta prescrizione. Le contestazioni di reato si riferiscono alle elezioni Amministrative e alle Regionali del 2008, e a presunti contatti con esponenti del clan Nardo di Lentini. Carrubba si è dimesso da sindaco nel 2012, e il Comune di Augusta è stato sciolto nel 2013 per presunte infiltrazioni mafiose. Il pubblico ministero, Andrea Ursino, ha invocato la condanna dell’ex sindaco a 5 anni di carcere.

Notizia Precendente

Operaio morto colpito da un fulmine

Prossima Notizia

Spaccio di cocaina, guadagni per oltre 10.000 euro al mese, tre arresti