Home»Cronaca»Arnone condannato per diffamazione a danno di Ignazio Fonzo e Lelio Castaldo

Arnone condannato per diffamazione a danno di Ignazio Fonzo e Lelio Castaldo

Pinterest Google+

La giudice monocratico del Tribunale di Caltanissetta, Tiziana Mastrojeni, ha condannato l’avvocato agrigentino, Giuseppe Arnone, a 10 mesi e 25 giorni di reclusione per diffamazione a danno del Procuratore Aggiunto della Repubblica, Ignazio Fonzo, oggi in servizio a Catania, e del giornalista agrigentino Lelio Castaldo, direttore di Sicilia24h.it. Arnone risarcirà il danno da quantificare in sede civile, e pagherà a favore di Lelio Castaldo una provvisionale immediatamente esecutiva di mille euro, oltre la rifusione delle spese processuali per complessivi 3.420 euro. Il Procuratore Aggiunto Ignazio Fonzo è stato difeso dall’avvocato Vittorio Lo Presti, e il giornalista Lelio Castaldo è stato difeso dall’avvocato Giuseppe Aiello.

Lelio Castaldo commenta: “Intanto voglio ringraziare il mio avvocato Giuseppe Aiello, grande professionista che ha curato nei minimi termini questo procedimento. Nonostante quanto Arnone abbia dichiarato contro di me in aula fino all’ultima udienza, non esulto: Arnone in questo momento e da qualche tempo mi fa soltanto pena. E’ stata messa la parola fine ad un continuo insulto diffamatorio nei miei confronti che ormai durava da molto tempo e che è servito anche a qualche altro noto pluripregiudicato politico di Agrigento per insultarmi. Chiederò al mio avvocato di recuperare immediatamente i mille euro che darò in beneficenza. Su questo non transigo, anche se sono a conoscenza che dovrò faticare non poco…”.

Notizia Precendente

Oggi ad Agrigento parziale raccolta del vetro

Prossima Notizia

Anche Vittorio Messina candidato sindaco di Agrigento