Home»Cronaca»Giovane di Menfi assolto dall’imputazione di violenza sessuale

Giovane di Menfi assolto dall’imputazione di violenza sessuale

Pinterest Google+

Luigi La Placa
Sandro La Placa
La Corte d’Appello di Palermo, interessata dal rinvio degli atti processuali dalla Cassazione, accogliendo le argomentazioni dei difensori, gli avvocati Luigi La Placa, Sandro La Placa e Nenè Alagna, ha assolto dall’imputazione di violenza sessuale L G, sono le iniziali del nome, 29 anni, di Menfi, condannato in primo grado dal Tribunale di Sciacca a 5 anni di carcere per abuso sessuale e lesioni nei confronti della ex fidanzata. I difensori hanno proposto Appello censurando la sentenza di primo grado sotto diversi profili giuridici, ritenendo che dall’istruttoria dibattimentale non sono emersi sufficienti elementi di prova a carico del giovane in ordine all’abuso sessuale contestatogli.
Nenè Alagna
Il giovane avrebbe palpeggiato nelle parti intime l’ex fidanzata all’interno della villa comunale di Menfi, e avrebbe tentato di avere un rapporto sessuale con la ragazza. Il menfitano, assolto dalla più grave accusa di violenza sessuale, è stato solo condannato per lesioni a 25 giorni di arresti domiciliari. Soddisfazione è stata espressa dai difensori del giovane, Luigi La Placa, Sandro La Placa e Nenè Alagna, “per un’assoluzione da una grave accusa giunta dopo 7 lunghi anni di processo”.

Notizia Precendente

Nel carcere di Trapani, restituito ai detenuti il campo di calcio

Prossima Notizia

Oggi ad Agrigento parziale raccolta del vetro