Home»Cronaca»Severe condanne per due presunti aguzzini nigeriani giudicati ad Agrigento

Severe condanne per due presunti aguzzini nigeriani giudicati ad Agrigento

Pinterest Google+

Il palazzo di Giustizia di Agrigento
La Corte d’Assise di Agrigento ha condannato a 26 anni di carcere ciascuno Godwin Nnodum, 43 anni, e Goodness Uzor, 26 anni, entrambi della Nigeria, imputati di associazione a delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani, sequestro di persona e violenza sessuale. Assolto il terzo imputato, il connazionale nigeriano Bright Oghiator, 30 anni. I tre africani, sbarcati in Italia il 16 aprile del 2017 e arrestati dalla Squadra Mobile di Agrigento, rispondono di aver gestito con violenze e crudeltà un centro di prigionia per migranti in Libia.

Notizia Precendente

"Alberi", al Comune di Agrigento mancano gli agronomi. Incarico ad un esterno

Prossima Notizia

"Libriamoci nelle scuole" (video interviste)