Home»Cronaca»Tutti i docenti e il consiglio d’Istituto “Agrigento Centro” a sostegno della preside Gangarossa

Tutti i docenti e il consiglio d’Istituto “Agrigento Centro” a sostegno della preside Gangarossa

Pinterest Google+

Ad Agrigento tutti i docenti e la rappresentanza dei genitori del consiglio d’Istituto, dell’Istituto scolastico comprensivo “Agrigento Centro”, hanno diffuso una lettera a sostegno della preside, Anna Gangarossa, alla ribalta mediatica per il noto caso della messa natalizia annullata a seguito dei malumori espressi da alcuni genitori che hanno dichiarato di non essere tutelati da una scuola laica e pluralista. Al mattino di oggi la preside Gangarossa è stata accolta da un abbraccio collettivo dei docenti. In sintesi i docenti e il consiglio d’Istituto dell’Agrigento Centro affermano: “Attacchi e polemiche politiche hanno investito la Preside Gangarossa, rea di avere applicato la legge come dirigente dello Stato. Scelta legittima poiché fondata su un’indiscutibile e ampia giurisprudenza in merito, come rimarcano il Presidente Regionale e Provinciale dei Dirigenti dell’Associazione nazionale partigiani, ed il presidente dell’Unione Cattolici Italiani Insegnanti Dirigenti Educatori e Formatori. Il collegio ed il consiglio di Istituto, nell’esprimere vicinanza al proprio Dirigente Scolastico, intendono condannare con fermezza gli attacchi ingiusti e ingenerosi verso la Dirigente che si spende con energia e passione e che non rendono giustizia nei confronti di una scuola che da sempre opera nel rispetto di tutti”.

Ecco il testo integrale della lettera:

Il Collegio dei Docenti ed il Consiglio di Istituto dell’I.C. Agrigento Centro, con la presente, sentono il dovere di intervenire in merito all’inopportuna ed ingiusta polemica che ha visto al centro della gogna mediatica la propria Dirigente Scolastica Prof.ssa Anna Gangarossa.
Chi vive nel mondo della scuola sa che le decisioni prese in ambito scolastico sono
collegiali e vedono coinvolti gli organismi tecnici istituzionali preposti, giammai riflettono il pensiero di chi la dirige.
Si intende, pertanto, precisare che, nel merito, la decisione di non celebrare la Messa natalizia in orario scolastico discende dal pedissequo assorbimento
di normative e disposizioni scolastiche. Gli Organi Collegiali vogliono ricordare che tutte le strategie messe in campo dalla nostra Scuola sono da sempre rivolte a soddisfare i bisogni formativi di tutti gli studenti.
L’attuazione di progetti di inclusione, la valorizzazione delle differenze tra le persone come stimolo per la crescita individuale e collettiva sono uno dei tanti dati identificativi del nostro Istituto.
Desta, pertanto, stupore il clamore e la critica da parte di molti che, pur vivendo al di fuori del mondo dell’istruzione, si sentono autorizzati a sentenziare sull’operato di chi, con passione, nella scuola vive, opera e fatica quotidianamente. Desta stupore lo squallido tentativo di delegittimare la Dirigente e la scuola tutta; ci si augura invece che la classe politica possa affrontare e risolvere i mille problemi che gravano oggi sugli edifici scolastici.
Il Collegio ed il Consiglio di Istituto, nell’esprimere vicinanza al proprio Dirigente Scolastico, intendono condannare con fermezza gli attacchi ingiusti e ingenerosi verso la Dirigente che si spende con energia e passione e che non rendono giustizia nei confronti di una Scuola che da sempre opera nel rispetto di tutti”.

Notizia Precendente

Agrigento, refezione scolastica, Di Rosa interroga pubblicamente l'assessore

Prossima Notizia

L'ingegnere Domenico Armenio assolto dalla Corte dei Conti