Home»Cronaca»Agrigento e Amministrative, La Felice (Fratelli d’Italia) replica a Bellanca

Agrigento e Amministrative, La Felice (Fratelli d’Italia) replica a Bellanca

Pinterest Google+

Fabio La Felice

Il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia di Agrigento, Fabio La Felice, replica a quanto dichiarato dall’ex sindaco di Aragona, Biagio Bellanca, nel merito della scelta del candidato sindaco di Agrigento. La Felice afferma: “Nel bel mezzo della cruciale fase di interlocuzione tra esponenti politici di centrodestra, nel comune sforzo di individuare un candidato sindaco unitario per le imminenti elezioni amministrative di Agrigento, appare strumentale il perpetuarsi della fuoriuscita di lettere ed articoli pubblici che hanno nella sostanza lo stesso comune denominatore, ossia quello di delegittimare l’operato della classe dirigente di Fratelli d’Italia della provincia di Agrigento. La lettera aperta del signor Biagio Bellanca di Aragona, che non rappresenta in alcun modo Fratelli d’Italia – stante che lo stesso risulta non avere alcuna carica all’interno del partito, non fare parte del Circolo territoriale di Aragona e non essere nemmeno un tesserato, e che anzi risulta aderente al gruppo politico, costituitosi ad Aragona nel marzo 2019, vicino all’onorevole Roberto Di Mauro (come si evince chiaramente dagli articoli del tempo) – e dunque non si comprende a che titolo parli, è uno sterile mero attacco speculativo, che cerca di destabilizzare e di minare la credibilità di un gruppo di giovani, dirigenti e militanti, fedeli al progetto di Giorgia Meloni, che hanno propri i valori di Fratelli d’Italia e che con tanta passione e serietà lavorano sul territorio tra la gente. Nel ricordare che l’unico autorizzato a portare all’esterno la linea del partito è il portavoce provinciale, e che chiunque abbia qualcosa da dire lo può fare nell’unica sede opportuna, ovvero le assemblee di partito, si rappresenta che il Coordinamento, fin da subito, vaglierà con attenzione qualsiasi dichiarazione o articolo pubblico e si riserva di adire le vie legali qualora ritenga che il contenuto degli stessi leda l’immagine di Fratelli d’Italia o la reputazione e la dignità dei componenti del partito. Per quanto attiene il candidato sindaco che Fratelli d’Italia appoggerà alle prossime elezioni amministrative, si ribadisce ancora una volta, (non vi è peggior sordo di chi non vuol sentire) che sia esso sintesi del tavolo politico di centrodestra di cui Fratelli d’Italia fa autorevolmente parte, che è la soluzione da sempre fortemente auspicata e ritenuta prioritaria, sia esso individuato all’interno del partito stesso, sarà comunque una scelta ponderata e fatta nell’esclusivo interesse della città di Agrigento, nella massima trasparenza ed in maniera pienamente condivisa con i vertici nazionali, regionali e cittadini”.

Notizia Precendente

Agrigento, vocazione turistica e coronavirus, appello degli imprenditori turistici

Prossima Notizia

Coronavirus, Gramaglia: "Purtroppo Asp usata come bancomat elettorale"