Home»Cronaca»Il coronavirus non approda a Lampedusa, l’intervento di Martello

Il coronavirus non approda a Lampedusa, l’intervento di Martello

Pinterest Google+

Il sindaco Totò Martello

A Lampedusa, tranne una sola eccezione, non ricorrono casi di coronavirus. E il sindaco, Totò Martello, spiega la formula anticontagio applicata, e afferma: “Da Lampedusa non è stato trasferito nessuno per motivi sanitari riconducibili al coronavirus. L’unico paziente trasportato in elicottero è un carabiniere colto da infarto. Dall’isola non entra e non esce nessuno: così abbiamo evitato i contagi. L’unico caso positivo che abbiamo è una donna contagiata a Bergamo e tornata qui per fare la quarantena. Gli ultimi 23 tamponi effettuati sono risultati tutti negativi. Io sono andato oltre le misure prese a livello nazionale, ben prima del governo nazionale, e sta funzionando. Intanto chi scende dalla nave con un camion deve lasciarlo qui a Lampedusa e l’autista torna indietro, perché se scende a terra deve fare 14 giorni di quarantena. I vigili del fuoco, carabinieri e finanza poi restano nell’isola fin quando non ci sono i cambi. Non entra e non esce nessuno. A Pasqua? Non facciamo niente. Stiamo a casa”.

Notizia Precendente

Il Rotary Club di Canicattì dona un ventilatore polmonare all'ospedale

Prossima Notizia

L'agrigentino Rodolfo Errore a capo della "potenza di fuoco"