Archivio Autore

Angelo Ruoppolo

Angelo Ruoppolo

Giornalista professionista, nasce ad Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune : Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. I suoi servizi sono, quotidianamente, pubblicati e tradotti da siti anche non italiani, utilizzando i video youtube, con milioni di visualizzazioni complessive.

Indirizzo mail: angeloruoppolo[at]virgilio.it

In un inserto culturale del Corriere della Sera pubblicato un fotomontaggio criminale a danno dell’immagine di Agrigento. Opportuna un’azione legale.

Alla scadenza del termine, pubblicati gli ultimi sondaggi per le elezioni Politiche del 4 marzo. Le ipotesi di consenso per coalizioni e liste.

Prosegue il racconto del neo collaboratore della Giustizia di Favara, Giuseppe Quaranta. Il traffico e lo spaccio degli stupefacenti.

Non si placano le polemiche dopo la rimozione del presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci. Lettera a Musumeci da 22 sindaci.

Nominati i 27 dirigenti generali alla Regione: i dettagli tra superburocrati e incarichi. Gli interventi di Musumeci e Cracolici.

Le presunte vittime delle estorsioni svelate dall’inchiesta “Montagna” collaborano con gli inquirenti. Prosegue il racconto del pentito Quaranta.

I gruppi folk agrigentini Gergent, Città dei Templi e Kerkent parteciperanno alla prossima Festa del Mandorlo in fiore. L’intervento del Consorzio turistico Valle dei Templi.

Dopo il no del Tribunale di Sorveglianza alla scarcerazione: lettera di Marcello Dell’Utri indirizzata ai suoi avvocati difensori. L’amarezza e lo stupore.

Altre rivelazioni del neo collaboratore della Giustizia di Favara, Giuseppe Quaranta: “Quando Fragapane mi ha ‘posato’ ne fui felice”.

Salta il fosso il presunto capomafia di Favara fino al 2014, Giuseppe Quaranta. Il racconto su affiliazione, capi, gregari ed estorsioni.