Archivio Autore

Gero Micciché

Gero Micciché

Direttore editoriale di Teleacras e della rivista letteraria El Aleph, laureato in Giurisprudenza, conduce le rubriche tv «Wowee Zowee», «Libri da Ardere», «Celluloide» e «Gamecompass». Dal 2010 si occupa di web marketing. Nel 2011 ha ideato e conduce «ContemporaneA», la prima rassegna letteraria pensata come un format televisivo a puntate, registrata ogni anno in vari luoghi storici dell’agrigentino.

Oggi trattiamo un argomento quanto mai attuale: il mercato del lavoro. Partiamo dal principio: come possiamo definire il mercato del lavoro? Il mercato del lavoro è quell’insieme di meccanismi attraverso i quali la domanda delle imprese e l’offerta dei lavoratori si incontrano. Le regole di funzionamento del mercato del lavoro sono …

È venuto a mancare Giovanni Bivona, personaggio televisivo per anni conduttore di uno storico programma tv su Teleacras.

Spider-Man: Homecoming è da poco uscito nelle sale e sta già facendo registrare un’ottimo riscontro di pubblico.

Grido d’allarme sullo stato attuale dei bandi e della gestione degli appalti in Sicilia: l’intervento dell’Ance, l’Associazione dei costruttori edili.

Presentato al Centro Culturale Pier Paolo Pasolini il libro «Il partigiano bambino – La storia di Gildo Moncada», di Raimondo Moncada. Gero Micciché, moderatore dell’incontro, ha sentito al microfono l’autore e gli intervenuti.

Il Governo regionale impegnato su un piano di moratoria delle demolizioni degli abusi a ridosso della costa. I dettagli della proposta e le reazioni.

Novità nell’organizzazione del Pronto Soccorso dell’ospedale di Agrigento, per decongestionare l’area di emergenza e ridurre il sovraffollamento.

L’Assemblea regionale approva la proroga dell’esercizio provvisorio di bilancio fino al 30 aprile. Ok anche allo spoils system.

Forza Italia e Cantiere Popolare non presentano candidati alle Primarie Regionali in Sicilia. Gli interventi di Micciché, Romano, Musumeci, Attaguile e Armao.

La Finanziaria della Regione Sicilia ancora in alto mare, tra contrasti in Giunta che si ripercuotono in Assemblea. Proroga quasi certa dell’esercizio provvisorio